Sei un amante del caffè, ma non sai quale macchinetta scegliere. In commercio ne esistono davvero tantissime, sia di tipologia che come marche.

Ma quali sono i fattori che ti aiutano nella scelta della migliore macchina del caffè esistente? Scopriamo insieme, passo per passo e dettagliatamente.

I Migliori metodi per scegliere la migliore macchinetta del caffè

La bevanda domina

Al di la del tradizionale caffè, ogni macchinetta è in grado di poter preparare una bevanda differente. Qualche esempio:

  • Acqua per tisane e non solo: per farsì che l’acqua fuoriesca calda dalle macchinette, è importante che il braccio che detiene il filtro, non venga montato. In questo modo l’acqua che verrà erogata sarà calda e pronta per un bel tè o tisana che sia.
  • Espresso:  naturalmente tutte le macchinette del caffè sono capaci di fare un espresso. Ma la differenza sta proprio sia nella qualità, che nel metodo che viene applicato per farlo.
  • Cappuccino: chi non vorrebbe a casa propria, farsi un bel cappuccino? Ci sono macchinette che lo consentono. Dipende dal modello, per individuarle ti basterà notare il famoso “pannarello“.Ovvero un tipo di beccuccio (che a seconda della qualità del modello, lo trovi o in acciaio inox o in plastica), che si trova precisamente in corrispondenza del porta-filtro che serve a fare il caffè.

Peso e dimensioni

Forse durante la scelta della macchina del caffè, non hai tenuto in considerazione i due fattori come peso e dimensione. Sia larghezza che altezza, dovranno essere proporzionati allo spazio in cui andrai a mettere il tuo oggetto.

Da tenere in considerazione soprattutto il peso di tale elettrodomestico. Soprattutto quando si svolgono le pulizie domestiche, si deve pensare a quanto possa essere comodo o faticoso, tale spostamento.

Tipologie di macchinette per caffè

Ci sono due tipologie di macchine per caffè in particolare:

  1. Produzione del caffè: ci modelli che permettono semplicemente di poter fare cappuccini o caffè, senza opzioni avanzate.
  2. Più automazioni: contrariamente a ciò che è stato detto prima, ci sono altri modelli che consentono di scegliere quanto aromatizzare il caffè, la sua lunghezza, lo spegnimento automatico del dispositivo, l’interruzione automatica della bevanda e altre funzioni all’avanguardia.

Naturalmente per il secondo punto, i costi saranno più elevati. Chiaramente tali disposizioni dipenderanno dal tuo utilizzo e dalle esigenze.

Pulizia dell’elettrodomestico

Dato il costante utilizzo della macchinetta del caffè, un fattore che spesso viene ignorato è la pulizia dell’elettrodomestico e la relativa manutenzione.

Il primo elemento da analizzare è il vassoio nel quale si poggia la tazzina, in attesa che venga erogata la bevanda. Maggiore sarà la sua capienza, più la pulizia potrà essere fatta in un secondo momento.

Non dimenticare di pensare alla manutenzione in merito alla “Decalcificazione“. Una pratica importante per eliminare il calcare che si forma. Alcune macchinette del caffè ti indicano tale necessità, viceversa si consiglia di effettuare l’operazione in tre o quattro mesi circa.