Secondo alcuni biologi la scarsità di luce é la causa dei nostri cali d’umore in inverno: specialmente se viviamo in luoghi dove il maltempo é all’ordine del giorno e non c’é mai il sole o le ore di luce sono poche, una condizione che sicuramente non ci pone il problema di sapere e capire quale crema solare scegliere.

Se neanche una volta nella vita non avete mai avuto l’occasione di prendere il sole e non avete la piu pallida idea di quale solare scegliere dovrete pensare a proteggere non solo il vostro corpo dalle radiazioni solari, ma soprattutto il viso per la delicatezza della vista e anche il decolleté.

Molti di noi forse non conoscono inoltre quali conseguenze può comportare l’esposizione al sole: il sole infatti emana radiazioni solari meglio note come raggi ultravioletti che si distinguono in UVA e UVB, i veri responsabili di insolazioni, danni permanenti agli occhi e melanomi, perché piu forti.

Troppo spesso la maggior parte di noi purtroppo forse non ha mai avuto ha le idee chiare su come scegliere la crema solare: la tendenza piu diffusa infatti a far affidamento ai prodotti solari piu frequentemente sponsorizzati in tv o sui giornali di moda non ci permette di focalizzare i giusti criteri di scelta per effettuare un buon acquisto:

  • la resistenza all’acqua e al sudore se per esempio dobbiamo affrontare una gara di nuoto o canottaggio sotto il sole (può arrivare fino agli 80 minuti)
  • la protezione ai raggi UVA: qualsiasi abbronzante per essere di qualità deve proteggere sia dai raggi UVB ma contenere anche una percentuale di protezione ai raggi UVA
  • l’assenza di filtri chimici (ridotta presenza o in alcuni casi anche assenza di coloranti – conservanti – profumi – petrolati) come nel caso delle creme solari bio indicate per le pelli sensibili di bambini e anziani

Se vogliamo conquistare una meta esotica da raggiungere in inverno perché il lavoro ci ha trattenuti in ufficio durante l’estate e non siamo proprio in grado di valutare quale protezione solare scegliere dobbiamo tenere conto di questi due fattori:

  • il fototipo della pelle: una classificazione universale di tutti i tipi di pelle determinata dalla quantità di melanina in essa contenuta: va da 1 a 6 e tiene conto anche del colore di occhi e capelli, permettendoci di conoscere il grado di sensibilità al sole, il tipo di abbronzatura, il tempo di abbronzatura, l’eventuale presenza di scottature, il fattore di protezione prima e dopo l’esposizione
  • la scelta del giusto fattore di protezione solare adatto al proprio tipo di pelle: obbligatoriamente presente su ogni prodotto solare in commercio, si indica con un numero che va da 6 a 50 e rappresenta il SPF (Solar Protection Factor) corrispondente ad ogni fototipo

Se vi hanno regalato un viaggio al mare per il vostro matrimonio e pensate che i consigli che avete ricevuto su come scegliere una buona crema solare non siano stati soddisfacenti, tenete presente che un buon prodotto solare per resistere alle radiazioni solari dev’essere in crema specialmente se si ha la pelle secca.