Saper scegliere un gruppo di continuità per il proprio PC, non è un aspetto da prendere sotto gamba. Infatti acquistandone uno di ottima qualità non solo eviterai di perdere lavori importanti a causa di eventuali sbalzi di energia elettrica, ma salvaguarderai la salute del device.

Uno sbalzo di tensione elettrica potrebbe guastare i componenti elettronici di un computer, ma proprio grazie a questa apparecchiatura, il tuo PC è davvero al sicuro.

Ma come funziona un gruppo di continuità conosciuto anche come UPS? L’apparecchiatura grazie a dei sistemi elettrici interni, non fa altro che allungare i tempi di spegnimento automatico del PC, nel momento in cui va via la luce, per esempio.

Ciò ti consentirà sia di salvare in tempo i dati di lavoro, che di poterlo spegnare anticipatamente per evitare questo spegnimento automatico.

UPS in base alla tipologia di onda

Uno degli aspetti che contraddistingue un UPS da un altro, è la tipologia d’onda. Se dovessimo fare una classifica dal migliore al peggiore modello, ecco i risultati che ne uscirebbero fuori:

  1. Pura (contraddistinto da una linea di color rosso);
  2. Pseudo sinusoidale o approssimata (contraddistinto da una linea di color blu);
  3. Quadra (contraddistinto da una linea di color verde);

Queste onde sono in grado di specificare la qualità del segnale elettrico, il fattore più importante di un gruppo di continuità.

Come si evince dalla classifica, il modello perfetto sarebbe quello con onda Pura. Il suo costo è molto esoso, di conseguenza se ti serve per uso semplice in casa, puoi optare per l’onda di color blu (ovvero approssimata).

Line interactive, Offline o Online?

A distinguere gli UPS sono anche le altre tipologie con caratteristiche del tutto differenti tra loro. Vedrai nei dettagli, quelli mediocri e di alta fascia, sia a livello economico che qualitativo.

Offline

Sono gli UPS conosciuti con il nome “standby”. Appartengono alla fascia economica, allo stesso tempo non hanno una qualità eccellente.

Questo perché il gruppo di continuità offline è alimentato da rete elettrica, di conseguenza al momento di un improvviso blackout, potrebbe non riuscire a salvaguardare i componenti, per via del suo “ritardo di avvio”.
Ovvero dopo cinque / dieci millisecondi, da quando va via la luce o da quando si verifica uno sbalzo di tensione elettrica.

Online

Senza dubbio i migliori gruppi di continuità, sono anche conosciuti con il nome “doppia conversione“. Si attivano istantaneamente dopo 0,01 millisecondi da quando avviene il blackout.

La protezione che offrono è completa al 100%. Questo grazie al circuito doppio costituito da batteria e l’elettricità che consente di evitare disturbi elettronici, da quando si manifesta il problema.

Line interactive

Nel caso in cui volessi un UPS di media qualità a buon prezzo, quello Line interactive è ciò che fa per te. Un mix di prestazioni tra quello online e offline, ma di gran lunga superiore rispetto a quest’ultimo.

Si avvia dopo cinque millisecondi e la sua prestazione e protezione di componenti di un PC, è efficace.