Non sai come scegliere una buona scopa elettrica? Il 2018 ha presentato molte innovazioni. Scopri quale può essere la scopa adatta alle tue esigenze, e perché dovresti sceglierla elettrica.

Per notare le reali differenze, bisognerebbe provare e passare dalla scopa tradizionale a quella elettrica. Quest’ultima ti garantisce maggior presa essendo più maneggevole, oltre che esser forte in modo da traspirare e pulire ogni minimo dettaglio.

Fattori per determinare un’ottima scopa elettrica

Ogni elettrodomestico alimentato tramite elettricità, ha i suoi pregi e difetti. Ma quali sono gli elementi che un’ottima scopa elettrica dovrebbe avere?

A quanto equivale la sua potenzia di aspirazione?

L’aspirazione in una scopa è essenziale. Che senso avrebbe usarne una elettrica, senza che essa pulisca a fondo e tolga la polvere anche nei punti più nascosti?

Motivo per cui devi senza dubbio notare l’alimentazione e la potenza massima supportata (essa viene indicata in Watt) e optare per quella più alta. Non aver paura del consumo energetico, ormai nonostante esse siano potenti, non saranno mai alti i consumi.

Opta per la maneggevolezza

Il peso e la maneggevolezza, sono due fattori che vanno sempre valutati, prima di acquistare l’elettrodomestico elettrico in riferimento.

Prova in negozio la sua presa, verifica il suo peso e assicurati che sia una scopa elettrica abbastanza comoda, sia per pulire a fondo che per poterla riporre nei luoghi opportuni.

Robot o aspirapolvere elettrica tradizionale?

Negli ultimi anni i robot sono in costante crescita. Ma quest’ultimi sono più convenienti rispetto all’aspirapolvere elettrica utilizzata secondo gli schermi tradizionali? Dipende.

Premetto che questi robot non sono ancora sufficientemente evoluti, e la loro qualità di pulizia non è efficiente come il lavoro di un essere umano.

Nonostante ciò e a grandi linee, riescono a pulir le superfici di un pavimento o di altro posto, senza che tu debba fare il minimo sforzo. Il tuo compito sarà quello di posizionarlo laddove dove effettuare la pulizia, accendere e lui girare per tutta casa, portando a termine le sue pulizie.

Elettrodomestico senza fili: quanto è conveniente?

Hai trovato una scopa elettrica senza fili ? Nonostante la comodità durante il momento di pulizia, ricordati che ogni oggetto ha i suoi pro e i suoi contro.

La parte negativa di quest’ultime scope, è che la durata della batteria è di circa 25 minuti, mentre per compiere una ricarica completa impiega anche 24 ore.

Di conseguenza non sono scope adatte ad appartamenti molto grandi, proprio per via della loro “scarsa” capacità di durata, per causa delle batterie non ancora molto efficienti.

Meglio Con o Senza sacco?

Il sacco in una scopa elettrica è fondamentale. Ma è meglio averlo o no? I modelli senza sacco, hanno il vantaggio di poter estrapolare il filtro facilmente, di conseguenza anche il suo lavaggio diventa poco impegnativo.

Viceversa i modelli con il sacco definito “usa e getta“, ovvero quelli intercambiabili, diventano più rognosi in quanto richiedono costantemente dei ricambi e non vanno bene per chi fa pulizie in case grandi.