L’estate è alle porte, e quale momento migliore per rilassarsi? Se hai bisogno di un modo per superare al meglio le asfissianti giornate di afa, una sdraio da esterni è proprio ciò di cui hai bisogno.

Le sedie a sdraio sono ideali per essere posizionate sotto il patio, in giardino o sul balcone. Sono facili da ripiegare quando non ne hai bisogno, consentendo una facile conservazione durante i mesi più freddi.

Oltretutto, grazie alla loro struttura sottile, occupano uno spazio minimo. Sono poi ottime se hai bisogno di ulteriori posti a sedere all’aperto, in quanto sono facilissime da trasportare e aprire.

Abbiamo chiesto consiglio a Monica di Ecc-net.it  che ha creato una guida dettagliata su come scegliere la sdraio da giardino.

Materiale: quale scegliere?

La maggior parte delle sedie a sdraio è realizzata con un tessuto di tela, che garantisce comfort. E, naturalmente, c’è una vasta gamma di design disponibili, sia che tu voglia mantenerlo neutro, con strisce classiche o modelli audaci e colorati. La tela è inoltre molto resistente, traspirante e facile da pulire anche con un panno umido.

Quando cerchi una nuova sedia a sdraio per il tuo giardino, assicurati di cercarne una realizzata con una robusta struttura in legno massiccio e progettata ergonomicamente, in modo che possa fornire un ottimo supporto alla postura. Considera che la maggior parte delle sedie a sdraio è dotata di posizioni regolabili per assicurarti la massima comodità, così puoi rilassarti davvero con stile.

Per le sedie a sdraio in legno, cerca i telai in legno che possono durare bene all’aperto, non crolleranno su di te e una comoda imbracatura in cui puoi passare qualche ora. Quercia e teck sono le specie di legno più pregiate impiegate nella lavorazione delle sedie a sdraio.

 

I telai in metallo sono più leggeri, spesso hanno un design più contemporaneo, ma possono riscaldarsi al sole e risultare fastidiosi al contatto.

Poche sedie a sdraio vanno bene se lasciate all’aperto in qualsiasi condizione atmosferica, anche se il produttore afferma diversamente. È meglio coprire o conservare al chiuso la sedia a sdraio quando non viene utilizzata per mantenerla al meglio.

Leggi i consigli del produttore su come trattare la sedia e verifica che sia il tessuto che il telaio siano in grado di resistere ai raggi UV, alle macchie e all’umidità.

Quanto è importante il design della sedia a sdraio?

Perfetta per leggere un libro, fare una bella chiacchierata o semplicemente  un sonnellino al sole, la sedia a sdraio è la perfetta aggiunta estiva al tuo balcone o giardino. Ma è importante che possa armonizzarsi con lo stile della casa, per questo il design ha il suo peso nella scelta.

Se sei innamorato del design classico, il legno è la soluzione migliore. È anche la scelta più adatta se hai già mobili in legno, quindi a questo punto l’unico problema è trovare la tonalità giusta. Esistono modelli che presentano il solo telaio in legno e il resto in tessuto, mentre altri, più sofisticati, hanno l’intera struttura con doghe in legno.

La seduta in tessuto lascia spazio alla fantasia e alla creatività. Motivi geometrici, floreali o artistici possono vivacizzare qualsiasi ambiente esterno. Tuttavia, le varianti più all’avanguardia possono essere realizzate con strutture in corda, legno o materiali ecosostenibili. La monocromia resta la scelta perfetta se vuoi rimanere sullo stile minimale.

Comfort

Se non vuoi scegliere a compromessi con la comodità, non mancano sedie a sdraio dotate di uno tipo di plus. Per immergersi completamente nel relax, si può optare per una sedia a sdraio dotata di cuscini imbottiti per supportare il tratto lombare e la cervicale. Questi possono essere facilmente regolati all’altezza che si desidera, e sono removibili per consentire una facile pulizia.

Le sedie a sdraio con tettuccio regolabile, permettono di godere di una piccola oasi di ombra quando il sole batte a picco. Può essere più o meno grande a seconda dei modelli, e si può ripiegare completamente sul retro quando non serve.

Le ruote sono un dettaglio funzionale ed estetico molto accattivante sulle sdraio da giardino. Realizzate spesso in teflon, permettono di spostare facilmente la sdraio per seguire l’orientamento del sole.

Le possibilità di inclinazione sono un’altra discriminante importante nella scelta della sdraio da giardino. Verifica il grado di flessibilità di un modello prima dell’acquisto, e le varie composizioni possibili tra schienale, poggiatesta e poggiapiedi. Un modello ergonomico ti aiuterà a mantenere una postura il più naturale possibile anche per molte ore.

Che la tua scelta ricada su un design moderno o classico, su una struttura in legno o alluminio, con o senza cuscino, prendi in considerazione i nostri consigli prima di procedere all’acquisto della migliore sedia a sdraio da giardino.