Erboristeria2Ogni elemento all’interno di un’erboristeria deve trasmettere un senso di benessere. Ci sono erboristerie che spesso scelgono un tipo di arredamento simile a quello delle farmacie e producono così l’effetto sbagliato. I colori, la scelta dei materiali e la disposizione degli scaffali da negozio deve parlare di benessere e serenità. Importante prediligere elementi naturali come il legno, utilizzare incensi e aromi e creare vetrine e allestimenti legate alle stagioni seguendo i ritmi della natura. Gli scaffali da negozio devono essere possibilmente in legno ed essere disposti in modo tale da permettere alle clienti di trovare il prodotto giusto.

Come organizzare gli spazi

Per ottenere un’erboristeria ben organizzata è necessario organizzare gli spazi in modo adeguato. Fondamentale la scelta del bancone, dove avverrà il primo contatto con le persone che, in un’erboristeria, diventa una vera e propria consulenza. La scelta ideale, per comodità e praticità, è quella di collocare i barattoli con le erbe officinali dietro il bancone su degli scaffali da negozio. La posizione del bancone è molto importante e deve favorire il dialogo offrendo spazi sufficientemente ampi. Per permettere al cliente di orientarsi fin da subito potete utilizzare un arredamento del negozio specifico e degli scaffali da negozio differenti in base ai prodotti da esporre. Inoltre, visto che non tutti conoscono i prodotti da erboristeria, è importante creare delle zone ben distinte con cartelli in grado di aiutare il cliente nel processo di scelta degli integratori o dei cosmetici.

Quali scaffali da negozio scegliere?

Quando decidete di arredare un’erboristeria dovete tener conto di diversi elementi. Uno degli aspetti più importanti riguarda la scelta degli scaffali da negozio. Gli scaffali da negozio ideali per una erboristeria sono in legno, meglio se non verniciato in modo da ottenere l’effetto più naturale possibile. Da evitare acciaio o altri materiali freddi e asettici. Questi complementi d’arredo devono essere scelti con cura, optando per tipologie differenti. Non esiste infatti una sola tipologia di scaffale che, da solo, si possa dimostrare sufficiente all’arredo degli spazi di un’erboristeria. Le esigenze sono molte e spesso occorre mixare modelli diversi di scaffalature da negozio. Per le erbe officinali occorrerà una mensola con più piani posta ad altezza occhi, per gli integratori serviranno invece scaffali da negozio in grado di separare nettamente le categorie di prodotto. Saranno poi necessarie alcune gondole per i prodotti dedicati all’igiene e alla cura della persona, dei totem se avete dei cosmetici e anche delle scaffalature da negozio con altri prodotti contenenti erbe officinali.

Dai risalto ai tuoi prodotti

Scegliete anche una zona dedicata ai prodotti più in vista della settimana o del mese a seconda della vostra buona volontà. Questa scelta richiederà infatti maggiore impegno dal punto di vista dell’allestimento ma è molto utile per dare risalto ai prodotti. Posizionate i prodotti della stagione- ad esempio gli integratori per rinforzare i capelli dopo l’estate – non solo in vetrina ma anche in un luogo dedicato all’interno dell’erboristeria. Acquistate in shop specializzati le scaffalature da negozio più indicate e procuratevi uno scaffale dal design particolare da utilizzare per questo scopo. In questo modo diventerà il punto di riferimento, all’interno degli spazi, per capire subito quali sono i prodotti indispensabili del momento.