Il tema prezzo è sempre centrale quando si deve acquistare qualcosa di importante per la propria casa o per il proprio lavoro, quindi è assolutamente corretto chiedersi: quanto costa una cassaforte?

 Ne esistono per ogni tasca e ogni esigenza, ma generalmente si può rispondere a questa domanda lapidariamente: molto meno di quanto si pensi.

Quando si sborsano anche diverse centinaia di euro per una  cassaforte certificata secondo le normative europee UNI EN 1143-1, bisogna pensare che la spesa è certamente inferiore rispetto ai danni e alle perdite a cui si va incontro non proteggendosi.

Inoltre, se si dà un valore al senso di frustrazione e violazione che si subisce in caso di furti e rapine, il prezzo della cassaforte risulterà davvero minima cosa.

Cassaforte e prezzi: a ciascuno il suo modello

Nel panorama attuale i modelli di casseforti sul mercato sono davvero molteplici e per ognuno di questi esiste un range di prezzi di riferimento.

Nell’acquistare una cassaforte, inoltre, è necessario valutare alcuni aspetti importanti, così da essere certi che il modello scelto sia effettivamente a difesa dei pericoli da cui ci si vuole proteggere.

È indispensabile anche pensare a fattori dipendenti dal luogo in cui si deve installare tale oggetto. Le dimensioni e il peso diventano fattori fondamentali quando la cassaforte deve essere portata ai piani più alti di un palazzo o quando la stanza che deve ospitarla non è raggiungibile comodamente.

Bisogna valutare anche se sia più opportuno acquistare una cassaforte a mobile o una cassaforte a muro, perché, come è ovvio, richiedono lavori diversi per essere sistemate ed installate a regola d’arte.

Criteri per valutare il prezzo di una cassaforte a muro

Una cassaforte a muro, ad esempio, è indicata per la protezione in ambito residenziale e domestico al fine di salvaguardare piccoli oggetti preziosi e di modesto valore. Ovviamente anche i prezzi di questa tipologia di cassaforte si attestano su una fascia medio bassa.

Per coloro che devono protegge valori importanti è bene considerare l’acquisto di una cassaforte certificata, dal I al V grado della classificazione descritta dalla relativa norma europea. Tali prodotti sono indicati sia per la protezione in ambito domestico (consigliabile il I grado) sia in ambito professionale, oltre che in tutte quelle situazioni in cui i beni da proteggere sono elevati. I costi di questi prodotti sono ovviamente superiori a quelli di una cassaforte a muro, ma sicuramente molto inferiori rispetto all’immaginario comune.

Questi prodotti hanno addirittura le serrature realizzate per soddisfare la norma UNI EN 1300, perché sono le parti maggiormente esposte agli attacchi:

“La serratura di alta sicurezza, elettronica o meccanica, deve poter resistere ai tentativi di apertura condotti nei modi più diversi: fraudolenti come la manipolazione tramite grimaldelli oppure a forzatura, tendenti a distruggere la serratura stessa”.

Una cassaforte è per sempre!

Non solo i diamanti sono per sempre, ma anche la cassaforte che li custodisce.

È molto importante considerare che l’acquisto di una cassaforte si fa in previsione che possa durare per molti anni, quindi, è corretto ritenere che nel tempo i valori in essa riposti per essere difesi aumenteranno. Un modello capiente è certamente più utile rispetto ad un modello che soddisfi solo le esigenze imminenti, senza la possibilità di spazio ulteriore da riempire.

E’ certamente importante la scelta della cassaforte in base al prezzo ma, soprattutto in base alle necessità presenti, con un occhio alle esigenze future.