Vorresti un animale domestico ma non sai come scegliere un cane? Ti spiegherò cosa devi valutare prima di prendere tale decisione.

Si sa “il cane è il miglior amico dell’uomo“, la scelta varia molto a secondo dei tuoi gusti ma soprattutto dello scopo: ti serve un animale da guardia o semplicemente per avere compagnia in casa?

Come scegliere un cane? I fattori determinanti

  1. Per quale motivo lo vuoi con te? Scegli la razza adeguata
  2. Può stare nella tua abitazione?
  3. Controlla se la razza è ammessa nella tua città/paese
  4. Quanto tempo puoi dedicargli?
  5. Dagli un nome

Quale cane scegliere: perché prenderlo?

Prima di chiederti “come scegliere un cane”, pensa al motivo principale per il quale vuoi accoglierlo nella tua famiglia.

Questo è un primo fattore per poter determinare la taglia e soprattutto per scegliere quello giusto in base al carattere del cane.

Cane da appartamento

Se il cane deve stare in un appartamento allora puoi optare per una delle seguenti razze:

  • Silky Terrier, l’Australian Terrier, il West Highland White Terrier, lo Yorkshire Terrier, il Jack Russell Terrier;
  • Bassotto Tedesco;
  • Il Barbone,
  • Il Cocker;
  • Il Beagle;
  • Il Bulldog e Bulldog Francese;
  • Cavalier King Charles;
  • Il Maltese;
  • Il Carlino;
  • Lo Shih Tzu;
  • Il Golden Retriever;

Non dimenticare di includere il Labrador Retriever qualora in casa ci fossero dei bambini. Esso è un ottimo cane con un carattere davvero buono e dolce.

I cani elencati sono tutti di media statura, di conseguenza non c’è alcun rischio per la tua casa, di certo come i bambini, anche i cani devono essere educati nel modo più adeguato.

Casa di proprietà o sei in affitto?

Se la casa è di proprietà tua non c’è alcun problema. Viceversa, se ad esempio sei in affitto devi assicurarti che nel contratto sia accettata la presenza di animali in casa.

Durante questa ricerca assicurati anche che la razza del cane che vorrai accudire in casa sia ammessa nel tuo paese/città.

Devi sapere che esiste una lista delle razze pericolose che molti paesi o città potrebbero non accettare. Fai una breve ricerca online in riferimento alle “ordinanze sui cani ritenuti pericolosi“.

Tempo e soldi

Prima di chiederti quale cane scegliere, la domanda che dovrai porti è “quanto tempo posso dedicargli?” “Posso permettermi un cane?”.

Un animale domestico è quasi paragonabile ad un bambini, ci vuole tempo da dedicargli per farlo uscire, giocare, fargli fare i bisogni ed anche addestrarlo/educarlo.

Sai che ci vorranno anche un bel po’ di soldi per mantenerlo? Spese mediche, cibo specifico per cani, eventuali visite/operazioni extra e tutto ciò che possa includere la sua salute.

Cane da guardia: occhio alla razza

Se non sai come scegliere un cane da guardia allora tieni conto alcune regole fondamentali per la razza giusta.

I cani addestrati per difendere il territorio, possono esser definiti “aggressivi”. Ma ogni animale ha un suo carattere e modo differente di reagire.

A questo punto ti pongo le seguenti domande:

  • Cane che reagisce verbalmente: se ti interessa una razza dal carattere “irrequieto, smosso, vigile e molto coraggioso”, ma che ti avvisa esclusivamente verbalmente, allora scegli un Chihuahua.
  • Cane che reagisce fisicamente: in questo caso il discorso cambia, ti serve una taglia più grande e un animale molto più robusto. Qualche esempio:
  1. Bullmastiff;
  2. Il Dobermann;
  3. Il Rottweiler;
  4. Il Dogo Argentino;
  5. Il Rhodesian Ridgeback;
  6. Il Pastore Tedesco;
  7. Il Cane Pastore Caucaso.

Ciò non significa che sono animali cattivi, ma che vogliono difendere la propria area personale e soprattutto le persone che vivono all’internamento dell’abitazione.

Cucciolo o adulto?

Questa è un’altra scelta molto importante, i motivi possono essere svariati. Un cucciolo dev’essere cresciuto sotto ogni aspetto, per tal motivo si deve dedicare il quadruplo del tempo per poterlo educare come si deve.

Viceversa scegliere un cane adulto ha i suoi vantaggi e svantaggi, infatti prima di prendere tale decisione pensa:

  1. Che vita ha vissuto?
  2. Qual è il suo carattere?
  3. Come si comporta con la gente? Risulta aggressivo?

Prima di scegliere un cane adulto prova a stare un po’ con lui, fallo uscire sia con il guinzaglio sia senza che lo abbia, e solo dopo valuta il suo comportamento.

Meglio un maschio o una femmina?

C’è chi si chiede se è meglio adottare un cane maschio o una femmina, in realtà le differenze caratteriali ci sono.

La femmina ha un animo più sensibile, quando ad esempio viene portata in giro e incontri altri cani, è sempre meno aggressiva con gli altri.

Il maschio invece tende ad essere più rivale e scontroso, poi chiaramente dipende tutto da come viene cresciuto e dal carattere di ogni animale.

Documenti e vaccini

Ti ricordo dopo che hai dato un nome al tuo cane e dopo che lo hai finalmente tutto per te, di fargli inserire il microchip obbligatorio che ti servirà, qualora l’animale dovesse perdersi, ad essere ritrovato grazie ad esso.

Per ultimo ma non per importanza il passaporto del cane. Ovvero un documento rilasciato dall’USL in cui si evidenzia il vaccino contro la rabbia e sempre in esso verranno inseriti gli altri vaccini da fare successivamente.