Gli occhiali da vista sono ormai un elemento utile non solo per il benessere e la salute di chi soffre di problemi visivi: hanno anche il compito di valorizzare il viso, lo sguardo e la personalità di chi li indossa. Insomma, sono diventati un accessorio importante ed esistono consulenti di immagine e ottici che possono aiutarci a scegliere quelli ideali in base alle nostre specifiche esigenze. Tuttavia, non dobbiamo sceglierli solamente seguendo la forma del viso e alcune caratteristiche personali, ma dobbiamo prestare molta più attenzione persino ad altri dettagli.

La montatura è importante, non solo per la forma

È chiaro: se ogni viso ha la sua forma e se esistono varie tipologie di montatura, vuol dire che ognuno di noi ha a disposizione uno o più design e stili in grado di valorizzare le peculiarità e le linee del proprio volto. Anche quando quest’ultimo presenta una forma non troppo comune e diffusa, la soluzione e la montatura giusta si trova sempre.

Ad ogni modo, ci sono anche molti altri dettagli da non sottovalutare durante la scelta degli occhiali da vista, proprio come possiamo scoprire leggendo i contenuti del sito Caradonnaottica.it, reperibili precisamente nella sezione dedicata appunto agli occhiali da vista. Uno degli elementi da considerare si concretizza ad esempio nella grandezza dell’occhiale. Le misure sono importanti e, non a caso, ogni montatura le ha stampate al proprio interno: si tratta di due numeri, separati da una lineetta o da un piccolo quadrato, che corrispondono al calibro e al ponte degli occhiali stessi.

Naturalmente, ci sono misure che non ci cambiano la vita. Infatti, in alcuni casi, la forma può essere comunque troppo grande e troppo piccola, semplicemente in base alle nostre preferenze e impressioni personali. Proprio per questo motivo, è sempre un bene recarsi direttamente dall’ottico e provare gli occhiali da vista prima di acquistarli. Questa procedura non dovrebbe mai essere evitata, a meno che non si decida di ricomprare lo stesso modello che già si possiede.

La nostra preferenza… fa la differenza!

Proprio come quando si acquistano degli abiti, conta molto come ce li vediamo indosso e se ci piacciamo oppure no: se non ci piacessero gli occhiali appena comprati, sarebbe proprio un problema anche perché andranno usati praticamente tutti i giorni!

Gli occhiali da vista devono sostenere il viso e non deve di certo accadere il contrario. In più, devono essere ben proporzionati alla forma del volto, in ogni loro parte. Questo significa che scegliere la misura ottimale è a dir poco fondamentale.

Persino il colore della montatura può fare la differenza. È ovvio: alcuni colori possono piacerci maggiormente e star bene con il colore della nostra pelle, mentre altri no. Perciò, proprio come nel caso delle misure, anche qui è utile ragionare sia da un punto di vista oggettivo che soggettivo.

Per armonizzare il colore della montatura con quello dell’epidermide, si dovrebbe valutare il proprio sottotono di pelle e capire se è freddo o caldo, per poi scegliere tra i colori più indicati. Tuttavia, anche in questo caso, la parola finale spetta sempre a chi dovrà indossare gli occhiali da vista: non bisogna mai lasciarsi convincere dalle indicazioni del caso. È invece necessario valutare queste ultime, prenderle in considerazione, per poi decidere relativamente alle proprie specifiche preferenze.

La posizione dell’occhio: da considerare durante la scelta degli occhiali da vista

Infine, non dobbiamo dimenticare un dettaglio correlato alla lente: è fondamentale che la montatura consenta di “posizionare” l’iride perfettamente al centro della lente. Chiaramente, non importa l’assoluta precisione. Tuttavia, se l’iride dovesse rivelarsi troppo distante dal punto giusto, sarà necessario optare per un altro tipo di montatura. In questo caso, si parla di funzionalità e non di un elemento estetico. Quindi, non possiamo proprio fare a meno di seguire questa indicazione!